number 4266
library I-VgcFondo Rolandi COCCHI
title-page

EMIRA / dramma per musica / da rappresentarsi / nel teatro / Vendramin / di S. Salvatore / nella prossima fiera dell'Ascen- / sione l'anno 1756

edition VeneziaModesto Fenzo1756
format 14,5x8,6; pp. 36
acts atti 3
dedication la «compagnia associata» alle dame
illustrations

frontespizio 

performance Venezia, S. SalvatoreAscensione 1756
composer Gioacchino Cocchi
characters and performers
Dorimaspe re di MediaPietro Demezo
Emira di lui consorteAngelica Saiz
Almerindo loro figlioMarian Nicolini
Orontea regina di PersiaAngela Calori
Idreno principe partoRosa Costa
Floridano principe persiano, ma del partito di DorimaspeCattarina Panizza
stage designers Domenico Mauro
costume designers C.A.
choreographers Giacomo Poitevin
remarks

[R.] Iª rappr. Milano, Regio Ducale, gennaio 1756. In SARTORI Emira (stessi personaggi) Napoli, S. Bartolomeo, 1735, con musica di L. Leo. L'a. di Almerindo Quell'amor che poco accende (I 4) è metastasiana (Catone in Utica, III 4); reminiscenze dell'Adriano in Siria (II 14) nell'a. di Almerindo Se non ti moro a lato (II 8). L'incipit dell'a. di Orontea Dallo sdegno e dall'amore (II 9) è registrato da WOTQUENNE1 per il Faramondo di Zeno, ma non se ne trova riscontro né nella Iª ed. ass. (Venezia, S. Giovanni Grisostomo, 1699, con musica di C. F. Pollarolo; v.) né nell'ed. Pasquali del 1744 (vol. VI).