ID 1337
permalink
library I-VgcFondo Rolandi RISTAMPE BELLINI NORMA
title-page

[NORMA] Teatro / reale / dell'Opera / stagione / MCMXXXI-MCMXXXII / anno X // NORMA / tragedia lirica in 3 atti di F. Romani / musica di Vincenzo Bellini / (proprietà G. Ricordi e C.)

edition RomaArmani1931
format 21x13,1; pp. 42 n.n. (15-26)
acts atti 3
illustrations

ritratto di Bellini (p. 8); fotografie degli esecutori; 4 bozzetti di Benois (pp. 12, 13) 

performance Roma, Operastagione 1931-1932
libretto Felice Romani
composer Vincenzo Bellini
characters and performers
Pollione proconsole di Roma nelle GallieAlessandro Dolci
Oroveso capo dei druidiGiacomo Vaghi
Norma druidessa, figlia di OrovesoRosa Raisa
Adalgisa giovane sacerdotessa del tempio d'IrminsulEbe Stignani
Clotilde confidente di NormaTosca Ferroni
Flavio amico di PollioneNino Mazziotti
Due fanciulli figli di Norma e Pollione 
Druidi, bardi, eubagi, sacerdoti, sacerdotesse, guerrieri e soldati galli 
stage designers Nicola Benois
costume designers Cesare Nastri
orchestra and chorus Gino Marinuzzimaestro concertatore e direttore d'orchestra
Andrea Morosinimaestro del coro
other operators Marcello Govonidirettore della messinscena
Pericle Ansaldodirettore dell'allestimento scenico
Rancatiattrezzista
remarks

[R.] Iª rappr. Milano, Scala, 1831. Programma con trama in 4 lingue (italiano, francese, inglese, tedesco). Iª ed. in R. Il programma della stagione (pp. 4-5 n. n.) prevede l'esecuzione di La donna serpente di A. Casella, Madonna Oretta di P. Riccitelli, Debora e Jaele di I. Pizzetti, La fanciulla del West di G. Puccini, Francesca da Rimini di R. Zandonai, I maestri cantori di R. Wagner, Loreley di A. Catalani, Lodoletta di P. Mascagni, Sadkò di N. Rimsky Korsakow, Fedora di U. Giordano, Tristano e Isotta di R. Wagner, Tosca di G. Puccini, La traviata di G. Verdi, Adriana Lecouvreur di F. Cilea, Don Pasquale di G. Donizetti, La sonnambula di V. Bellini, La bohème di G. Puccini, Il trovatore di G. Verdi e il ballo Fantasia romantica di L. Delibes. Il programma contiene le fotografie di numerosi interpreti, scenografi ecc. Diversamente da quanto indicato nel frontespizio, l'argomento (pp. 15-18) presuppone una suddivisione in quattro atti.