ID 3584
permalink
library I-VgcFondo Rolandi CHIO
title-page

DEMOFOONTE / drama per musica / del Sig. abbate Pietro Metastasio / da recitarsi / nel teatro del Falcone in Genova / dedicato alla / nobilissima dama / la signora / Clelia Lomellina

edition GenovaFranchelli
Carlo Giuseppe Morone libraio
1735
format 14,2x10,2; pp. 8 n.n.+55
acts atti 3
dedication Francesca Bardella a C. Lomellina
illustrations

frontespizio; lettera ornata 

performance Genova, Falcone1735
libretto Pietro Metastasio
composer Pietro Vincenzo Chiocchetti
characters and performers
Demofoonte re di Traccia [sic]Giuseppe Appiani
Dircea segreta moglie di TimanteAnna Peruzzi
Timante creduto principe ereditario figlio di DemofoonteGioachino Conti detto Egizziello
Creusa principessa di Frigia, destinata sposa di TimanteAnna Landucci
Matusio creduto padre di Dircea, grande del regnoCristoffaro Del Rosso
Cherinto figlio di Demofoonte, amante di DirceaLucia Panichi detta la Moscovita
Olinto fanciullo figlio di Timante, che non parla 
stage designers Gio. Battista Fascetti
Gio. Battista Natali
costume designers Gio. Battista Micone
choreographers Lorenzo Camuti
La Cont
Carlo Rapparino
remarks

[R.] Iª rappr. con musica di Chiocchetti. Iª rappr. ass. Vienna, Corte, 1733, con musica di Antonio Caldara. L'a. di Demofoonte Io sento ch'in petto (III 5) è, con un ritocco, tratta dalla Clemenza di Tito (I 3). A p. 5 n. n. Argomento, a p. 6 n. n. Protesta; imprimatur del 12 dicembre. Il musicista compare nella forma Ciocchetti.